L’elenco dei conflitti di interesse attuali e potenziali, presenti, passati e futuri attorno alla gestione dell’acqua sembra non finire mai. L’ultimo è stato portato a galla da Il Fatto che ha ricordato una «semplice» coincidenza: l’avvocato che anni fa ha seguito Acqualatina, Catia Tomasetti, oggi sia presidente di Acea, la società che vuole acquistare le quote private di Acqualatian spa (da Irolatina-Veolia) e nel contempo è anche partner dello studio legale romano «Bonelli Erede Pappalardo» che ha convocato per il 6 settembre gli undici sindaci delle città che hanno accettato il pegno sulle azioni da parte di Depfa.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (1 settembre 2016)