"Sono padre Valeriano e sono stato vittima di un'aggressione in Costa d'Avorio, per questo mi servirebbero dei soldi". Ma si tratta di una bufala. O meglio: di un tentativo di truffa. Il parroco di Pontinia smentisce infatti tutto quel che è scritto nella mail, in cui si richiede di effettuare un versamento di duemila euro tramite "MoneyGram". In quel messaggio bufala, tra l'altro scritto con un italiano piuttosto sgrammaticato, si informano i destinatari che il parroco sarebbe stato aggredito da alcune persone armate nei pressi di un fantomatico hotel in Costa d'Avorio, dove si sarebbe recato per "ragioni personali". Niente di tutto ciò è vero e in merito verrà sporta denuncia ai carabinieri. Nel frattempo dalla parrocchia esortano i fedeli a non cadere nel raggiro: padre Valeriano sta bene e non è in difficoltà.