Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Film Festival, grande festa per gli 80 anni di Lino Banfi
0

Eventi estivi, sul web si infiamma la polemica e rispunta la politica

Sabaudia

La stagione estiva è ormai alle porte ed è tempo di bilanci. E con essi a Sabaudia non sono mancate le polemiche, con un fuoco incrociato che ha tirato in mezzo ex amministratori locali, dipendenti comunali e ovviamente anche qualche albergatore. Lo scontro, che si è sviluppato soprattutto sui social network, è incentrato sostanzialmente su tre questioni: la maratona “persa”, il costo degli eventi rispetto al 2015 e gli incassi derivanti dalla tassa di soggiorno.

La maratona

La questione era stata sollevata qualche tempo fa dall’ex consigliere comunale Gianpiero Fogli. Per l’ex delegato allo Sport Sabaudia aveva perso un’importante iniziativa, di fatto “storica”, lasciando quest’opportunità a Latina. A intervenire per smorzare le polemiche è il commissario prefettizio Antonio Quarto, che spiega come siano andate effettivamente le cose. «Non si tratta di una questione meramente economica - spiega Quarto -, ma quando stavamo effettuando le valutazioni del caso abbiamo saputo che la Uisp si era ormai organizzata con il Comune di Latina, segno di una volontà congiunta della politica e della Uisp stessa di far tornare la manifestazione nel capoluogo. A quel punto abbiamo fatto presente che non si poteva lasciare di punto in bianco una città che per otto anni ha ospitato questa manifestazione, chiedendo di valutare la possibilità di un percorso comune che congiungesse Sabaudia e Latina, anche per superare le logiche campanilistiche. Per quest’anno ciò non è stato possibile per questioni logistiche, ma l’ipotesi è al vaglio per il prossimo anno. Un risultato che abbiamo invece raggiunto - conclude il commissario prefettizio - è di spostare la mezza maratona a ottobre, in modo tale da evitare disagi sul lungomare alle attività del posto, visto che in una bella giornata di sole, anche a settembre, Sabaudia potrebbe registrare presenze di turisti e non solo».

Eventi “a peso d’oro”

Dai toni ben più accesi la querelle scoppiata per il costo degli eventi. La dottoressa Carfagna (dipendente comunale con posizione organizzativa nel settore Cultura), rispondendo a delle polemiche dei giorni precedenti, ha informato che nel 2016 il Comune di Sabaudia ha speso 218mila euro, fornendo in 60 giorni ben «193 possibilità di scelta».

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (lunedì 5 settembre)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400