Oltre alla carenza di spazi e personale sanitario per fronteggiare un bacino d’utenza sempre più ampio ed esigente, l’ospedale Santa Maria Goretti si trova a vivere anche un altro tipo di emergenza, quella che riguarda l’inadeguatezza degli impianti e la scarsa pulizia di alcuni ambienti. Una situazione che cela una scarsa attenzione da parte della direzione allo stato in cui versa il nosocomio, tornato a essere un Dea di secondo livello.
Il peggiore biglietto da visita sono certamente i rifiuti accatastati nei pianerottoli di una delle scale comuni per il personale medico e i visitatori: sia al primo piano che al secondo nei giorni scorsi, ieri compreso, davanti agli ascensori c’erano buste nere e pallet, le pedane di legno utilizzate per il trasporto di merci e materiali vari. Una situazione che certamente male si concilia con la tipologia dell’ambiente.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (7 settembre 2016)