Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Incredibili scintille in Consiglio sulla solidarietà ai terremotati
0

Incredibili scintille in Consiglio sulla solidarietà ai terremotati

Latina

Nonostante il lieto fine e l’accordo trovato in favore delle vittime del terremoto, il Consiglio comunale odierno ha lasciato tutti a bocca aperta. Maggioranza e opposizione si sono dovute nuovamente scontrare in un braccio di ferro sulla forma con cui vengono avanzate le proposte piuttosto che sulla sostanza, dando vita ad una diatriba che doveva essere risolta in venti minuti. Anzi, che non sarebbe dovuta proprio esistere, visto che quando si tratta di solidarietà c’è ben poco da discutere, ma bisogna soltanto agire. Il Consiglio era stato convocato su impulso dell'Anci, l'associazione nazionale dei Comuni italiani. L'obiettivo era quello di devolvere in beneficenza i gettoni di presenza. La diatriba è scoppiata da una domanda del consigliere Massimiliano Carnevale ad inizio seduta: se tutti i consiglieri comunali hanno deciso di devolvere il loro gettone di presenza per le vittime del terremoto, cosa faranno sindaco e assessori visto che non percepiscono il gettone di presenza ma una indennità? La domanda sembrava passare in sordina nel momento in cui il presidente del Consiglio, Olivier Tassi, ha risposto che la Giunta si è già attivata per dare il suo contributo che però sarebbe rimasto segreto vista la delicatezza del tema. L'opposizione ha dunque chiesto, attraverso un emendamento, che il 10% dell'indennità fosse destinato alle popolazioni colpite dal sisma. Ma il sindaco Coletta ha detto No. Poi il presidente Tassi ha sostenuto che l'emendamento era inammissibile in quanto presentato fuori tempo massimo. "Apriti cielo". La seduta viene sospesa per una conferenza capigruppo. Alla fine, il "miracolo": la delibera viene votata all'unanimità, comprensiva dell'emendamento dell'opposizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400