Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




giuseppe de matteis

Il questore Giuseppe De Matteis

0

Troppi pregiudicati nel pub: il questore lo chiude

Terracina

Nella giornata di ieri gli agenti del commissariato di Terracina, Divisione Polizia Amministrativa, hanno notificato l’ordine emanato dal questore di Latina, di sospensione della licenza del pubblico esercizio del pub denominato “COHIBA” con sede in Terracina, piazza della Repubblica. I numerosi controlli ed interventi operati dagli agenti del commissariato di Polizia hanno consentito di rilevare che l’esercizio commerciale è da tempo oggetto di pericolose frequentazioni e punto di riferimento per alcuni pregiudicati del luogo. Lo stesso esercizio commerciale è stato recentemente teatro di una rissa che ha coinvolto numerose persone tra le quali si sono registrati feriti anche tra non partecipanti. La successiva attività d’indagine susseguente all’intervento operato nella flagranza di reato dagli agenti della Polizia locale e dalla Volante del commissariato di Terracina hanno consentito di appurare che il grave fatto costituiva l’epilogo di un’ulteriore violenta lite che giorni prima aveva visto coinvolti alcuni degli stessi partecipanti. L’attività investigativa, che si avvaleva tra l’altro delle dichiarazioni di testimoni presenti ai fatti, consentiva di appurare che nel corso della violenta rissa erano stati usati anche oggetti contundenti ed armi improprie in relazione alle quali, probabilmente, uno dei partecipanti aveva riportato le ferite più gravi, refertategli presso il pronto soccorso dell’Ospedale “Fiorini” di Terracina, con prognosi di 30 giorni per trauma facciale. Nella circostanza tra il parapiglia generale erano volate anche sedie e tavoli del locale il tutto generando serio timore tra i presenti e cagionando accidentalmente ferite ad un cameriere. Stanti le esigenze di celerità ed urgenza, il questore di Latina ha quindi ordinato la chiusura dell’esercizio commerciale con la contestuale sospensione della licenza per 15 giorni con avvertenza che qualora si dovessero ripetere i fatti che ne hanno determinato l’emissione del provvedimento si procederà alla revoca della licenza stessa. Sempre in relazione alle attività di polizia che hanno visto impegnati gli agenti del commissariato di Terracina al fine di prevenire e reprimere reati presso i luoghi di maggiore frequentazione di giovani, nei giorni scorsi è stato notificato ed eseguito un provvedimento di chiusura e contestuale sospensione per giorni 3 dell’attività di bar presso un noto stabilimento balneare di Terracina. Gli agenti di polizia precedentemente avevano constatato che nel corso di una serata danzante, peraltro molto affollata, il gestore non si era attenuto ai termini indicati dall’ordinanza sindacale relativamente all’orario di chiusura e alla somministrazione di alcolici. Le contestazioni amministrative elevate e la conseguente segnalazione al sindaco di Terracina portavano alla chiusura temporanea dell’esercizio commerciale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400