Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Lavoro e Formazione, 6 bandi per i disoccupati
0

Prestiti bloccati per gli artigiani

Latina

Accesso al credito, tante difficoltà per le piccole imprese. Finanziamenti scesi del -4,1%, erogati 167 milioni di euro

Prestiti pressoché bloccati per le piccole imprese mentre le grandi aziende riescono a beneficiare di una vasta gamma di servizi. È questo il panorama a dir poco «anomalo» relativo alle dinamiche di accesso al credito per le imprese di Latina che emerge dalle rilevazioni dell’Ufficio studi di Confartigianato e dall’Ufficio credito di Confartigianato Latina. A spiegare i dati raccolti dal gruppo è il direttore provinciale di Confartigianato, Ivan Simeone, il quale sottolinea come le grandi imprese riescono ad avere maggiori possibilità di accesso al credito, mentre le piccole e in particolare l’artigianato trovano sempre maggiori difficoltà.

Lo scenario
A livello locale, oltre l’80% delle pratiche presentate sono state liquidate positivamente. Per quanto riguarda il restante 20% è invece stata rilevata una criticità legata a sconfinamenti bancari non autorizzati. La media degli importi erogati è di 30mila euro. Si sono rivolti all’ufficio credito di Confartigianato principalmente ditte individuali (47%), Srl (35%) e Sas (18%). L’età media dei titolari delle imprese assistite è di 40 anni e il 30% dei titolari è di sesso femminile. Del totale di finanziamenti erogati, il 35% è per investimenti, mentre il restate 65% per reintegro. Il 50% delle pratiche lavorate, ha avuto la necessità del supporto del Confidi di garanzia.

L’artigianato
Per quanto riguarda invece il mondo delle imprese artigiane, si evidenzia una diminuzione generale del 4,8%, confermando il proseguimento del trend negativo che da anni caratterizza il territorio. L’artigianato (dato di dicembre 2015) rappresenta il 5,1% del totale dei prestiti alle imprese e in quattro anni, questi prestiti alle imprese artigiane italiane si sono ridotti complessivamente di un quinto (-19,5%) per un vaolrepari a 10,9 miliardi di euro in meno. «Se andiamo a guardare i dati locali - spiega Simeone - ci accorgiamo che nel Lazio la percentuale dei prestiti alle imprese continua ad essere negativa. Al marzo 2016 siamo con un segno negativo pari al -5,7% rispetto all’anno precedente contro una percentuale nazionale del -1,6%. Nella provincia di Latina siamo con una diminuzione del -4,1% contro il -2,7% della provincia di Frosinone. Complessivamente, nella provincia di Latina, al 31 marzo 2016, al lordo delle sofferenze, vi è stata una erogazione per le imprese artigiane, di 167 milioni di euro».

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (3 ottobre 2016)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400