Ha risposto alle domande e non si è avvalso della facoltà di non rispondere Alberto Veneruso, arrestato nei giorni scorsi dalla Guardia di Finanza per il fallimento dell'Aviointeriors. Oggi nel carcere di Poggioreale a Napoli dove è detenuto, l'indagato ha risposto alle domande del gip del Tribunale di Napoli e si è professato innocente sostenendo anche che le curatele sono state risarcite. Gli atti dal Tribunale di Napoli dove si è svolto l'interrogatorio per rogatoria sono stati inviati al gip del Tribunale di Latina Giuseppe Cario che nei giorni scorsi aveva firmato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Venerdì invece saranno ascoltati gli altri due indagati che sono agli arresti domiciliari: Giuseppina Pica, compagna del Veneruso e il commercialista Giorgio Di Mare.