Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Omicidio postina Sperlonga

I carabinieri impegnati nelle prime indagini

0

Omicidio Coviello, niente carcere: la decisione del Riesame

Sperlonga

Niente aggravio della misura cautelare per Arianna Magistri, la 45enne di Formia accusata dell’omicidio premeditato della collega Anna Lucia Coviello, compiuto per futili motivi e aggravato dall’esecuzione dello stalking. Nella giornata di ieri i giudici del Tribunale del Riesame di Roma hanno sciolto la riserva assunta all’udienza del 26 settembre. In quell’occasione il pubblico ministero Luigia Spinelli, titolare dell’inchiesta, aveva chiesto la revoca della misura degli arresti domiciliari e la traduzione dell’indagata in carcere alla luce delle contestazioni mosse a suo carico. I difensori della donna, gli avvocati Pasquale Cardillo Cupo e Francesca Tallini, ritengono infondate le ipotesi dell’accusa, ritenute smentite dagli esiti degli esami scientifici e dalle consulenze tecniche della difesa. Allo stesso modo, secondo l’avvocato Cardillo Cupo, l’ipotesi di stalking sarebbe «totalmente inesistente» e «frutto solo di interpretazioni e congetture in realtà smentite negli stessi atti di indagine». 

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (5 settembre)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400