Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




aula scolastica
0

Fondi per l'acquisto degli arredi scolastici, la delibera potrebbe essere "sbagliata"

Latina

Una delibera da 36 mila euro per l’acquisto degli arredi scolastici che potrebbe avere degli estremi di irregolarità. Questo almeno è quanto ha denunciato ieri pomeriggio in commissione Trasparenza il consigliere di minoranza Alessandro Calvi che ha chiesto la convocazione del dirigente Giuseppe Manzi per avere chiarimenti sulla questione.  La storia è la seguente. Con la delibera 135/2016 la giunta Coletta stanzia 36 mila euro per l’acquisto di arredi scolastici. Un atto destinato alle scuole della città. I soldi arrivano con una variazione di bilancio. Nella narrativa del deliberato vengono però citati due tipologie di intervento, “avanzo libero” e “avanzo vincolato”. E’ proprio su questi aspetti che avanza perplessità Alessandro Calvi. «Nella prima parte del deliberato si parla esplicitamente di avanzo libero di bilancio, che secondo la legge può essere utilizzata per alcune finalità con ordine di priorità. Ma stranamente nella delibera non vengono citate le prime due priorità ossia i debiti fuori bilancio e gli equilibri di bilancio, ma solo il terzo e il quarto punto, ossia gli investimenti. Ecco, gli avanzi di bilancio, laddove ci siano debiti (e il Comune ne ha tantissimi) vanno usati in ordine di priorità». Subito dopo, nel deliberato, si parla invece di avanza vincolato. 

L'articolo completo in edicola su Latina Oggi (7 settembre)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400