Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Indagine ex Seranflex, ecco i nuovi elementi
0

Indagine ex Seranflex, ecco i nuovi elementi

Latina

L’ultima carta finita nelle mani degli investigatori che si stanno occupando della vicenda della ex Seranflex potrebbe essere quella decisiva per una rilettura convincente di quanto è avvenuto attorno al sito produttivo artigianale sulla Pontina trasformato in un mega centro commerciale. Nel corso della perquisizione effettuata l’altro ieri in casa e negli uffici dell’imprenditore Roberto Bianconi è stato recuperato, grazie alla collaborazione dello stesso Bianconi, l’atto di compromesso con cui l’imprenditore si impegnava all’acquisto dell’area e degli immobili appartenuti alla famiglia Serao. Quel documento porta la data di ottobre 2003, e l’acquisto effettivo avverrà soltanto nel febbraio 2005. Quando Roberto Bianconi e gli eredi Serao si accordano per la compravendita, in Comune è in corso l’iter per il rilascio della concessione in sanatoria chiesta a più riprese dai Serao con tre domande di condono edilizio che risalgono al 1986 e al 1995. In quelle istanze di condono si chiede di sanare una superficie commerciale di 5000 metri quadrati e una superficie produttiva artigianale di 3000 metri quadrati. 

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (Domenica 9 ottobre)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400