Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Aziende mangia-soldi, sei partecipate pontine nella black list della Corte dei Conti
0

Aziende mangia-soldi, sei partecipate pontine nella black list della Corte dei Conti

Dai Lepini a Latina fino a Fondi

Sono una vera e propria fabbrica di poltrone, tanto che spesso contano più manager che dipendenti, consentono di dispensare posti di lavoro a destra e a manca, e sono lo strumento per assegnare una valanga di appalti senza gara, pesando però come un macigno sui bilanci pubblici e dunque sulle tasche dei cittadini. Sono quelle aziende che in gergo vengono chiamate società partecipate, totalmente pubbliche o dove gli enti hanno solo una partecipazione. Sono quelle su cui da anni ogni Governo promette tagli selvaggi e che poi, nonostante le buone intenzioni annunciate in tempi recenti anche dal commissario alla spending review Carlo Cottarelli, restano sempre in piedi. Nel Lazio più che altrove. E ora proprio su tali società ha compiuto un’analisi impietosa la Corte dei Conti, finita in un rapporto appena inviato al Parlamento.

Anche Latina si lecca le ferite che le partecipate continuano ad allargare nei disastrati conti pubblici. Si tratta di realtà che dovevano produrre meraviglie, far decollare l’economia del territorio e che hanno invece prodotto quasi esclusivamente emorragie di denaro. Una provincia che conta ben cinque organismi partecipati sulla “lista nera”, cioè tra quelli che hanno chiuso gli ultimi tre bilanci esaminati dalla Corte dei Conti in costante perdita. Di quali partecipate si tratta?

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (12 ottobre)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400