Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Abbattute le baracche abusive dei Di Silvio
0

Abbattute le baracche abusive dei Di Silvio

Latina

Sono state abbattute questa mattina le stalle realizzate abusivamente sui terreni del Comune di Latina dalla famiglia di rom Di Silvio. Le stalle erano state sgombrate alcune settimane fa delle due, una è stata abbattuta oggi in via Praga traversa di via Copenhagen. L'altra in via Gran Sasso d'Italia è stata fatta trovare demolita dalla famiglia rom. Sono intervenuti polizia di Stato, polizia locale e vigili del fuoco che materialmente hanno demolito con la ruspa le strutture ancora in piedi. 

Questa la nota della Questura di Latina in merito all'operazione:

Si sono da poco concluse le attività di abbattimento delle fatiscenti stalle costruite su terreni comunali in via Copenaghen, via Praga e via Gran Sasso d’Italia, tutte riconducibili alla nota famiglia rom Di Silvio, contigua ai Casamonica. Questa attività rientra in quel patto di collaborazione che la Questura di Latina e l’Amministrazione Comunale hanno stretto l’11 ottobre scorso. In primo piano sono stati posti l’impegno a ristabilire il principio della legalità ogni qual volta non sia garantita alla cittadinanza la piena fruizione dei beni facenti parte del patrimonio comunale. Le demolizioni delle stalle vanno inserite nel quadro del recupero del decoro urbano, e fanno seguito alla precedente operazione della Questura conclusasi con il sequestro di 9 cavalli lo scorso 21 settembre. Gli animali, 8 adulti ed una giovane puledra già svezzata, furono trovati dai medici veterinari in pessime condizioni di salute “incompatibili con la loro natura”. Le operazioni coordinate dalla Polizia di Stato sono state svolte in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, Vigili Urbani e Vigili del Fuoco ed il Servizio Veterinario dell’Asl.
Durante il servizio sono stati sequestrati altri 2 cavalli ad un pregiudicato appartenente al clan Di Silvio agli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400