Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Conferimento dei rifiuti, i grillini presentano un esposto

Il Comune di Sezze

0

Migranti, lo spettro dei nuovi arrivi

Sezze

Nonostante la delibera del Consiglio comunale la Prefettura potrebbe inviare richiedenti asilo estranei al progetto Sprar

Serve a qualcosa la mozione corretta, modificata e votata all’unanimità in uno degli ultimi Consiglio comunali sulla delicata questione dell’accoglienza ai richiedenti asilo e a chi fugge dalle guerre? Evidentemente no, stando almeno alle ultime indicazioni che sono arrivate ieri mattina durante la commissione Servizi sociali che aveva all’ordine del giorno proprio la questione dell’accoglienza, alla luce della decisione della massima assise cittadina di tenere in considerazione solo quei casi in cui a occuparsene sia lo Sprar, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati cui il Comune di Sezze aderisce con ottimi risultati dal 2001, senza essere coinvolti nelle situazioni di emergenza in cui le Prefetture stabiliscono dove debbano essere ospitati i richiedenti asilo. L’atto finale di quel Consiglio del 29 settembre scorso dava mandato al sindaco Andrea Campoli di rappresentare al Prefetto la volontà di proseguire nel progetto di accoglienza attraverso lo strumento dello Sprar e di non dare disponibilità per quanto riguarda le prime accoglienze, proprio come nel caso dell’ultima convocazione del Prefetto nei confronti dei sindaci del territorio.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (3 novembre 2016)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400