Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




L'emergenza freddo intasa il 118
0

L'emergenza freddo intasa il 118

Latina

Con l’improvviso crollo delle temperature si è materializzata nuovamente l’emergenza freddo che il capoluogo anche quest’anno non è ancora pronto ad affrontare. Il dormitorio invernale infatti non è ancora stato allestito e buona parte dell’assistenza ai senzatetto grava sul pronto intervento 118, con ricadute sul soccorso visto che la spending review degli ultimi anni ha ridotto personale e mezzi.
Sta succedendo sempre più spesso che gli equipaggi delle ambulanze delle aziende appaltatrici del servizio regionale 118 vengano chiamate a intervenire, soprattutto nelle ore serali e notturne, per salvare i senzatetto dall’ipotermia. Ieri ad esempio è successo nella zona di piazza Santa Maria Goretti, la sera prima invece alla stazione degli autobus di via Romagnoli. Nella maggior parte dei casi i soccorritori vengono impegnati a lungo in questo tipo di emergenze che potrebbe essere risparmiate con l’apertura del dormitorio, di fatto togliendo mezzi di soccorso alle emergenze classiche.
Tutto questo non fa altro che peggiorare una situazione già critica per quanto riguardano le ore notturne. Non va dimenticato infatti che la spending review imposta dalla politica regionale alla spesa sanitaria ha previsto anche un taglio dei mezzi di soccorso. Nel centro città sono operative infatti due ambulanze, con sede in via degli Osci, ma solo una svolge servizio ventiquattro ore al giorno: l’altra copre la turnazione solo per dodici ore, di giorno, mentre di notte resta ferma. Questo perché nell’appalto regionale non è prevista la copertura della turnazione completa che prima veniva garantita con personale e mezzi dell’Ares 118 extra appalto. Ulteriori tagli hanno portato nuovamente all’abolizione delle dodici ore notturne della seconda ambulanza e questo vuol dire che su Latina centro, di notte, è in servizio una sola ambulanza: quando anche quella è impegnata entrano in funzione quelle dei presidi periferici con tempi di intervento più lunghi. Se sono libere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400