Il consiglio comunale di Formia non ha approvato il bilancio e ora rischia lo scioglimento. Ma non è un'ipotesi imminente. Secondo le norme vigenti dopo il 31 marzo ci sarà la diffida del Prefetto a tutti i Comuni che non hanno approvato il più importante documento contabile degli enti locali e tutti avranno 20 giorni dalla notifica per l'approvazione. Scaduto quel termine è previsto lo scioglimento e l'invio di un commissario. Dunque la maggioranza di Formia ha circa un mese per salvare la consiliatura. Il bilancio di previsione presentato dalla giunta Bartolomeo ha raccolto solo 12 voti contro i 15 necessari per l'approvazione.