Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Tentano un agguato a colpi di spranghe ai tifosi del Livorno, 6 ultras fermati a Latina
0

Tentato agguato ai tifosi del Livorno, tornano in libertà gli Ultras del Latina

Latina

Sono stati rimessi tutti in libertà i tre tifosi del Latina arrestati sabato dalla Digos mentre preparavano un agguato ai tifosi del Livorno. Oggi si è svolto il processo per direttissima in Tribunale, soltanto nei confronti di un imputati il giudice ha disposto gli obblighi di polizia giudiziaria come misura restrittiva, gli altri due che sono incensurati sono tornati in libertà.

Un gruppo di ultras del Latina Calcio aveva organizzato un agguato contro i tifosi del Livorno per vendicare, prima del match di sabato scorso valido per la quindicesima giornata di serie B, l’aggressione subita un anno fa da quattro giovani supporter nerazzurri in trasferta. Con i cappucci delle felpe tirati su e le spranghe di ferro in pugno, circa dieci persone si erano radunate tra i palazzi non lontano dallo stadio “Domenico Francioni”, ma l’intervento tempestivo della polizia ha permesso di sventare la loro azione e fermare, nel fuggi fuggi generale, quattro componenti della banda: erano finiti in manette Renato Capozzi, Lorenzo Avvisati e Alessandro Ruggero rispettivamente di 46, 18 e 26 anni, mentre il 26enne F.D.A. se l’era cavata con una denuncia a piede libero. Oggi sono stati tutti rimessi in libertà dal giudice.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400