Avevano realizzato alcune opere edilizie irregolari in un’area agricola e sottoposta a vincolo, ma gli abusi non sono sfuggiti ai Carabinieri della stazione di Sperlonga, che nella giornata di giovedì hanno denunciato all’autorità giudiziaria sette persone, tra cui un tecnico del Comune. Gli accertamenti dei militari dell’Arma, comandati dal maresciallo Salvatore Capasso e coordinati dal capitano della Compagnia Margherita Anzini, andavano avanti da qualche tempo. Nel corso dell’indagine condotta su alcune opere edilizie realizzate in località Angolo, i Carabinieri hanno rilevato delle irregolarità relative a due fabbricati in particolare: una piscina di 78 metri quadrati in cemento armato e un magazzino adibito a locale tecnico di 12 metri quadrati.

L'articolo completo in edicola su LATINA OGGI del 19 dicembre 2015