Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Perseguitano la figlia perché va a vivere col fidanzato, genitori a giudizio per stalking
0

Perseguitano la figlia perché va a vivere col fidanzato, genitori a giudizio per stalking

Latina

Era cominciata con un dissidio tra genitori e figlia sul fidanzato di quest’ultima. E’ finita questa mattina, in un’aula del Tribunale di Latina, dove il gup Mara Mattioli, ha rinviato a giudizio Luciano D.P. e sua moglie per stalking nei confronti della figlia che si è costituita parte civile.

Una brutta storia, a tratti surreale, cominciata nei primi mesi del 2013, quando la ragazza è andata via di casa spontaneamente per vivere con il fidanzato nell’abitazione dei familiari di lui. Da quel momento secondo la denuncia della vittima sono cominciate le minacce e le molestie, anche su Facebook, nei confronti della giovane da parte di suo padre e sua madre; atteggiamento talmente grave e insistente da aver avuto conseguenze psicologiche sulla vittima costretta a cambiare le sue abitudini; i genitori per convincerla a tornare a casa si sarebbero recati anche presso la nuova dimora e avrebbero minacciato coloro che la ospitavano, ossia i genitori del fidanzato e, in un secondo episodio contestato, sarebbero andato anche nei locali dell’attività commerciale dello stesso fidanzato. Il tutto è andato avanti fino al 6 agosto del 2013 quando è scattata la denuncia e sono intervenuti i carabinieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400