Una donna originaria di Latina aveva assunto il comando della cosca camorristica di Macerata Campania, vicino Caserta, ordinando estorsioni e aggressioni ai danni di imprenditori della zona. Attività illecita che le è costata il carcere, con il fermo arrivato ieri al termine di una complessa attività di indagine condotta dai carabinieri e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli.

Tutti i dettagli nell'edizione di Latina Oggi del 13/01/2016