Hanno effettuato uno scambio con una persona e poi si sono avviati a piedi per via Corridoni. Ma a pochi passi da loro, ad osservare la scena, c'era una volante della polizia che ha immediatamente fermato i due.
I due alla vista degli Agenti davano segni di agitazione e tentavano di fuggire, ma venivano prontamente fermati. Nella circostanza, uno dei due tentava di ingoiare alcuni ovuli, subito recuperati dagli agenti intervenuti. Al loro interno c'era eroina. L'acquirente è invece riuscito a dileguarsi. 
La perquisizione dell’alloggio di fortuna (una roulotte), dove vivono i due stranieri, ha consentito di rinvenire la somma in contanti di euro 500, un bilancino elettronico di precisione, 4 cellulari e 2 flaconi di metadone, nonché bicarbonato e sale, utilizzati per miscelare la sostanza stupefacente.


La sostanza recuperata, quantificata in circa 3 grammi, divisa in cinque involucri, veniva sottoposta a narcotest e quindi sequestrata, unitamente al denaro ed al resto del materiale rinvenuto.
I due venivano condotti in Questura ed identificati come HAMDI Jamel tunisino del 1978, e WANNASSI Sami tunisino del 1979, entrambi senza fissa dimora e irregolari sul territorio, con svariati precedenti specifici in materia di stupefacenti.

Dopo le formalità di rito sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti