Nicola Zingaretti boccia la proposta di trasferire i rifiuti di Roma nei Comuni limitrofi avanzata da Virginia Raggi, un intervento che nel territorio pontino viene letto come un possibile altolà all'autorizzazione di un impianto a La Cogna.
Il presidente della Regione Lazio, intervenendo a un convegno a Roma, ha risposto alle parole della sindaca della capitale che pochi giorni fa - durante la trasmissione «Porta a Porta» - ha chiesto all'amministrazione regionale di autorizzare tutti i progetti di discarica esistenti per risolvere l'emergenza rifiuti. Portando ad esempio quello dalla Rida Ambiente. Frasi che hanno scatenato una sollevazione popolare con dure reazioni del sindaco Terra, del mondo politico e dei comitati che da mesi stanno conducendo una battaglia contro il progetto presentato dalla Paguro, un invaso da un milione e 200 mila metri cubi.
Una levata di scudi che non è passata inosservata a Roma, visto che il presidente Zingaretti - pur non citando mai direttamente Aprilia - ha bocciato l'idea della Raggi sottolineando il rischio di generare un caos generalizzato in materia di rifiuti. «Bisogna fare molta attenzione, perché una politica - afferma - che ha la pretesa e l'arroganza di portare i rifiuti di Roma in altri comuni può far scattare una rivolta di chi è contrario».