Nuovo round sull'azienda speciale dei rifiuti questa mattina in Question time in aula consiliare, Il capogruppo di Fratelli d'Italia Nicola Calandrini ha presentato una interrogazione relativa alla decisione di affidare al centro interdipartimentale "Raffaele D'Ambrosio" dell'Università degli studi di Napoli Federico II, l'appalto per il servizio di stesura del piano di fattibilità e dello statuto dell'azienda speciale. Un incarico da 39 mila euro. "L'articolo 42 del Testo unico degli enti locali - ha detto Calandrini - stabilisce che aziende speciali e statuti sono di competenza del Consiglio comunale e non della giunta. Mentre secondo gli articoli 107 e 192  per l'affidamento dell'incarico sarebbe stato necessario procedere con determina dirigenziale a contrarre o atto equivalente, ovvero avviso pubblico". Calandrini ha chiesto chiarimenti sui criteri che hanno portato la giunta a scegliere il centro interdipartimentale "Raffaele D'Ambrosio".

A rispondere è stato l'assessore all'Ambiente Roberto Lessio, che ha escluso ci siano state inosservanze degli articoli del Tuel rispetto all'affidamento e ha sottolineato come "la scelta del centro D'Ambrosio è stata dettata dalla presenza di un illustre esperto come il professor Alberto Lucarelli, uno dei tre che hanno scritto i quesiti referendari del 2011 e tra i fautori dell'azienda speciale per l'acqua pubblica di Napoli, poi trasformata in Spa. Lucarelli - ha agigunto l'assessore - aveva già collaborato con noi per Acqualatina e sulla questione Depfa Bank quindi abbiamo avuto modo di apprezzare le sue competenze".

Calandrini non è stato per nulla soddisfatto della replica di Lessio e ha annunciato che "l'intero faldone relativo all'azienda speciale sarà inviato da noi consiglieri di opposizione all'Anac e alla Corte dei Conti per avere un parere sulle scelte che questa amministrazione sta mettendo in  campo e che potrebbero essere deleterie per la città. Infine - ha concluso Calandrini - presenteremo una mozione in Consiglio comunale affinché il segretario generale esprima il parere di conformità sugli atti relativi all'azienda speciale per il servizio di igiene urbana di Latina".