Anche la città di Terracina celebrerà la giornata provinciale del buon gioco. Iniziative mirate, attività di sensibilizzazione nelle scuole e nei centri sociali per anziani, eventi per far conoscere i pericoli legati al gioco d'azzardo. Gratta e vinci e slot machine sono soltanto alcuni dei tranelli che possono trascinare soprattutto giovanissimi e anziani nella rete del gioco d'azzardo patologico. Se n'è discusso nell'ultimo Consiglio comunale grazie a una mozione proposta dal gruppo consiliare del Partito democratico. Lo schieramento rappresentato dai consiglieri Alessandro Di Tommaso, Valentina Berti e Giuseppe D'Andrea ha proposto all'assemblea l'approvazione del documento che il Pd sta portando in aula in tutta la provincia per istituire la giornata del buon gioco in programma per la terza settimana di settembre. Prima sarà costituito un comitato promotore per l'organizzazione della kermesse. Il provvedimento ha trovato l'assemblea d'accordo in modo unanime. Anzi, da parte della maggioranza c'è stato anche chi avrebbe firmato volentieri la mozione prima che venisse presentata in aula. Ad ogni modo, dopo un veloce scambio di vedute, maggioranza e opposizione hanno votato il documento all'unanimità. È stata anche l'occasione per ricordare che il Comune di Terracina sta lavorando alla redazione di un regolamento sul gioco d'azzardo. I lavori sono fermi in commissione congiunta Sociale e Attività produttive. Si sta esaminando la bozza di un disciplinare approvato a Bergamo e che andrebbe adattato alle esigenze del territorio e del tessuto commerciale di Terracina.