I ponzesi non posso essere rappresentati in Consiglio comunale da chi è stato condannato in via definitiva per danno erariale. I consiglieri di minoranza, Franco Ambrosino, Giuseppe Feola, Maria Claudia Sandolo e Piero Vigorelli hanno scritto una lettera al sindaco di Ponza, Francesco Ferraiuolo, nella quale prendono una posizione molto ferma riguardo la situazione del consigliere comunale Carlo Marcone, che ha anche le deleghe del sindaco per il Demanio e gli Affari Generali. Il 30 agosto 2017 il consigliere Carlo Marcone sia stato condannato definitivamente in Appello dalla Corte dei Conti (sentenza n. 557), che ha confermato la sentenza di condanna in primo grado del 2012. La vicenda è quella relativa all'utilizzo di un contributo della Regione Lazio di 200mila euro per i titolari dei pescherecci di Ponza, nell'anno 2006.