C'è anche il progetto "Prossima fermata: Latina sostenibile" tra i 14 approvati e finanziati dal Ministero dell'Ambiente per il "Programma nazionale di mobilità casa-scuola e casa-lavoro". Il progetto, proposto dal Comune e seguito dagli Assessori Gianfranco Buttarelli e Cristina Leggio, riceverà un finanziamento pari a 732mila euro.  Il decreto della Direzione Generale Clima-Energia firmato dal ministro Gian Luca Galletti è stato presentato oggi nel corso della 34esima assemblea Anci di Vicenza e ripartisce tra i Comuni 35 milioni di euro complessivi.

Il progetto candidato per il Comune di Latina ha un valore di € 1.230.000 ed è stato presentato a gennaio scorso in partenariato con un'associazione temporanea d'imprese composta da Sistema srl, Cras srl, Movesion srl, Euromobility srl di Roma, BeePooler srl di Rho, Elaborazioni.org di Bari. Ha come obiettivo la promozione di una nuova cultura della mobilità, responsabile e consapevole, attraverso interventi sul territorio finalizzati a sensibilizzare la cittadinanza all'uso di forme di trasporto alternative negli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro. «La figura centrale che il progetto intende istituire – spiega l'Assessore alle Politiche giovanili e Città internazionale Cristina Leggio – è quella del Mobility Manager, nel Comune, nelle scuole e nelle fabbriche. Il progetto include poi l'attivazione di una serie di servizi: «Parlo del "car pooling" – continua Leggio – ovvero la condivisione intelligente dell'auto privata attraverso l'utilizzo di un'applicazione per smartphone; il taxi collettivo, un servizio sperimentale di navetta destinato al trasporto di più persone; servizio per le scuole di sharing di bici pieghevoli e realizzazione di ciclofficine negli istituti superiori. Il tutto nel solco dei principi promossi dall'Amministrazione nell'ambito dell'economia circolare e della mobilità sostenibile».