L'assessore alle Politiche sociali del Comune di Maenza, Alessandra Tomei, ha sottolineato il buon inizio dei progetti del Servizio civile. Il primo - denominato "Fuoriclasse 2" - impegna 6 giovani e riguarda i bambini della scuola Primaria e i ragazzi della scuola Media. I giovani del Servizio civile offrono assistenza per lo svolgimento quotidiano dei compiti ai bambini e ragazzi della scuola dell'obbligo - ha sottolineato Alessandra Tomei - senza dimenticare, ovviamente, la fase ludica. Al momento sono una ventina coloro che si avvalgono dell'offerta. Si tratta, soprattutto, di bambini della scuola Primaria che hanno iniziato a frequentare i locali della biblioteca comunale già dal mese di ottobre, quando sono subentrati i nuovi prestatori d'opera. Proprio ieri i giovani che conducono il Servizio hanno iniziato il corso di formazione generale, tenuto da esperti regionali - e che si svilupperà per tutta la settimana - a Bassiano. Poi ci sarà la fase di formazione specifica. In ogni caso, non viene mai interrotto il Servizio iniziato. Il secondo progetto impegna 4 giovani ed è denominato "Memoria da non disperdere". I giovani del Servizio civile aiutano, in sostanza, le persone anziane pagando le bollette, acquistando i farmaci, erogando servizi di sostegno, collaborando nella preparazione dei pasti e consentendo agli over 65 la partecipazione e il coinvolgimento sociale.