I lavori per la realizzazione del sottopasso al Casello 45 bloccati temporaneamente a causa della presenza di un cavo della fibra ottica. A comunicarlo è stata la società Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) che ha diramato una nota sulla situazione del cantiere aperto al chilometro 45.805 della Nettunense, una comunicazione che è stata prontamente inviata al Comune di Aprilia.  "La temporanea inattività del cantiere lato Nettunense - spiega Rfi - è stata causata dall'imprevista presenza di un cavo in fibra ottica Fastweb in posizione compatibile con il proseguimento del lavoro. La criticità, in accordo con la Regione, è stata risolta accogliendo la proposta della Fastweb di procedere ad una deviazione provvisoria (bypass) da realizzare prevedibilmente entro la fine di febbraio". Inoltre la Rete Ferroviaria Italia precisa che: "l'avvio dei lavori su via Cavallo Morto è condizionato dalla disponibilità di una viabilità idonea a mantenere agibile su via Vesuvio ai mezzi pesanti. Tuttavia, considerata la scarsa circolazione stradale, si è ritenuto, a guadagno di tempo, di chiedere alla città Metropolitana la possibilità di istituire il senso unico alternato sul tratto interessato per svolgere le attività che non occupano l'intera sede stradale".

Il sottopasso servirà per migliorare la viabilità dopo la soppressione del passaggio a livello della linea ferroviaria Campoleone-Nettuno, al momento però con il passaggio a livello soppresso e i lavori del sottopasso ancora da terminare i disagi per i cittadini della zona Casello 45 sono enormi: un isolamento che li costringe a percorrere diversi chilometri in auto per raggiungere la Nettunense. Anche perché i lavori per il prolungamento di via Vesuvio fino a Campo di Carne, promessi fin dal 2014 dalla giunta Terra, non sono ancora partiti.