Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Epidemia del peperone, interrogazione al presidente della Regione
0

Agricoltura, i progetti dei candidati

Pontinia

A confronto i programmi di Giuseppe Mochi, Carlo Medici e Paolo Torelli

L’ultimo mese di campagna elettorale ha ormai preso il via e ora i candidati sindaco si sfideranno sui programmi elettorali, depositati contestualmente alle liste lo scorso fine settimana. Carlo Medici (CondividiAMO Pontinia), Paolo Torelli (Il Girasole per Pontinia) e Giuseppe Mochi (Alleanza per Pontinia) hanno riservato particolare attenzione, come è ovvio che sia, al settore agro-alimentare, visto che rappresenta una delle eccellenze di Pontinia.


Le proposte di Mochi
Per il candidato sindaco di Alleanza per Pontinia il settore agro-alimentare rappresenta una risorsa per l’intero territorio, ma è necessario attuare delle politiche volte a promuoverlo in modo adeguato. Tale operazione di marketing dovrebbe partire dalle eccellenze, per cui dalla filiera agricola e da quella lattiero-casearia. Tra gli obiettivi, quello di “intercettare” i finanziamenti europei e di dar vita a una fiera dei prodotti agro-alimentari locali, con tanto di realizzazione di un punto per la vendita all’ingrosso.


Il progetto di Medici
Per il candidato sindaco di CondividiAMO Pontinia una delle priorità è quella di mettere in rete le eccellenze, con particolare attenzione per l’agricoltura, definita «risorsa e vocazione del territorio». Anche in questo caso si punta ai finanziamenti europei per sviluppare una agricoltura «di qualità e tecnologicamente avanzata», cercando al contempo di potenziare anche il turismo rurale.


Le iniziative di Torelli
L’agricoltura nel programma del candidato sindaco de Il Girasole per Pontinia è alla prima pagina, in apertura. Per Paolo Torelli una delle priorità è quella di creare uno “Sportello dell’Agricoltore” per aiutare tutti gli imprenditori che lavorano sul territorio e per indirizzarli anche nelle numerose possibilità messe a disposizione dagli enti. Oltre a ciò, Torelli propone anche di realizzare un mercato rionale nell’ex Hilme, puntando anche a ridurre il più possibile la burocrazia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400