Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




paolo torelli pontinia

Il candidato sindaco Paolo Torelli

0

Mantenimento randagi e spese esorbitanti, Torelli chiede i controlli

Pontinia

Il mantenimento dei cani randagi costa molto perchè non sono stati avviati progetti alternativi. Invece per la sicurezza le spese sono irrisorie. Da questo presupposto parte l'intervento del candidato sindaco per Il girasole alle prossime amministrative a Pontinia, Paolo Torelli che in vista del voto torna sulla questione sicurezza. "Pontinia - commenta Torelli - non può continuare a spendere centinaia di migliaia di euro per la custodia di cani randagi, accalappiati nel proprio territorio, presso canili privati. Come i cittadini non possono aver paura di essere inseguiti o azzannati, come già avvenuto, passeggiando per la città. Occorre una seria verifica del luogo in cui gli animali vengono accalappiati in modo da avere certezza delle somme realmente dovute dal Comune di Pontinia. Inoltre è doveroso verificare anche la condizione dei cani detenuti per capire se davvero le somme vengano spese per il loro benessere o siano utilizzate per altri fini diversi da quelli di origine". Insomma servono controlli per capire effettivamente quanto costa mantenere gli animali e per accertarsi dello stato di salute dei cani che non è cosa secondaria. La situazione potrebbe essere meglio gestita per il candidato sindaco se la città fosse dotata di un canile comunale. "Accanto ad una campagna di sterilizzazioni - conclude - per bloccare il fenomeno della riproduzione, ed una campagna di coinvolgimento delle famiglie per le adozioni, il nostro obiettivo è realizzare un canile comunale oppure avviare una compartecipazione con un privato o un associazione cinofila. Solo così Pontinia può abbattere i costi e destinare i risparmi alle politiche sociali e finanziare il progetto di videosorveglianza da noi promesso". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400