Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




Il mistero dello sportello Suap, il servizio esiste ma spunta nei programmi elettorali

Carlo Medici

0

Il mistero dello sportello Suap, il servizio esiste ma spunta nei programmi elettorali

Pontinia

Anche lo sportello Suap può trasformarsi in una sorta di "mistero", in vista del voto a Pontinia. Il servizio c'è ma comunque figura tra i progetti da realizzare in alcuni programmi elettorali. A farlo notare sono i candidati della lista Condividiamo Pontinia con Carlo Medici Sindaco che intervengono sulla vicenda onde evitare che i cittadini possano essere confusi. In un comunicato congiunto i candidati fanno notare la pubblicazione di "recenti post pubblicati da esponenti candidati delle altre liste circa l'istituzione nel nostro Comune dello Sportello Unico per le Attività Produttive  - e sulla scorta di questo  sentono la necessità -  di ricordare come tale sportello è stato istituito dall'attuale amministrazione a partire dalla delibera del dicembre 2011 che vedeva il nostro Comune capofila per la relativa istituzione ancora una volta utilizzando finanziamenti regionali e non risorse dei cittadini di Pontinia. E' inoltre presente un'apposita sezione del sito ufficiale del nostro comune che contiene la necessaria modulistica, l'elenco delle tariffe, gli avvisi e l'indirizzo di posta elettronica certificata per l'inoltro delle richieste con firma digitale. Responsabile dell’Ufficio SUAP è l’Ing. Corrado Corradi". 

Si tratta di strumentalizzazione politica? I candidati che sostengono Medici vogliono fare chiarezza. "Ci si chiede quindi come sia possibile che sia presente, nel programma elettorale di ambo le liste avversarie, l'istituzione di un servizio già esistente da anni e perfettamente funzionante. Chi amministra da oltre dieci anni non può non essere a conoscenza di un servizio di tale importanza tanto da pensare di indicarlo come punto centrale del proprio programma di governo. Non vogliamo per questo creare alcuna polemica, data la nostra propensione all'ottimizzazione ed innovazione dei servizi ed in questo speriamo siano orientati anche gli altri candidati. Una cosa è certa: non si possono istituire servizi già esistenti. Per quanto ci riguarda saremo sempre impegnati ad “ottimizzare ed innovare i servizi pubblici” ed al “raggiungimento degli obiettivi che ci proponiamo” oltre che a garantire la stabilità dell'amministrazione che nel nostro contesto territoriale appare merce rara. Precisiamo quindi per i nostri cittadini, che si avviano a realizzare nuove attività produttive, che lo sportello SUAP esiste già da diversi anni, in ottemperanza al DPR 160/2010 e qualsiasi cittadino di Pontinia può dare inizio alla propria attività o comunicare variazioni e quant’altro, stando comodamente nella sede della propria impresa, senza dover portare nessun foglio da nessuna parte, ma inviando una PEC (posta elettronica certificata) al SUAP di Pontinia, ripetiamo già attivo e funzionante da diversi anni. Comodamente nella propria azienda, sempre via PEC, riceveranno tutte le comunicazioni e/o autorizzazioni richieste". Un errore quindi quello compiuto da chi ha inserito nel programma lo sportello Suap e su questo i candidati rivendicano la presenza nella lista, tanto contestata dai concorrenti, di persone che amministrano da molto tempo. "Pensiamo infine - concludono -  che la competenza che discende dall'esperienza maturata negli anni di amministrazione passata da una parte dei candidati della nostra lista emerga anche in queste vicende in cui un errore di conoscenza o la non conoscenza dei servizi già resi dal nostro Comune possa disorientare i cittadini nel già complesso quadro normativo che il SUAP si prefigge di semplificare e per il quale è stato istituito. Siamo sicuri che i cittadini di Pontinia il 5 giugno sapranno trarre le conclusioni più giuste per il futuro di Pontinia, affidando la guida della nostra città a chi con spirito di servizio e dedizione si propone ai cittadini in una nuova veste con una giusta miscela di indispensabile esperienza ed un vero rinnovamento, sicuramente non propagandistico". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400