Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Federico Francia e Giuseppe Mochi

Federico Francia e Giuseppe Mochi

0

Fratture post-voto: Francia scarica Mochi

Pontinia

Le elezioni amministrative sono ormai trascorse da una settimana e alla luce di quello che è stato il risultato, con l'elezione di Carlo Medici a sindaco di Pontinia, non si sono fatte attendere le reazioni da parte degli schieramenti avversari. In particolare all'interno della compagine civica Alleanza per Pontinia, da cui ora il candidato Federico Francia (che ha ottenuto 305 voti ma che non è comunque stato eletto) ha preso le distanze. 

«A livello personale sono estremamente soddisfatto degli obiettivi raggiunti. La risposta degli elettori è stata più che positiva, incrementando del 50% i risultati del 2011 e superando in preferenze – spiega Francia – consiglieri e assessori uscenti, ben più esperti e navigati di me. Per quanto riguarda la lista, purtroppo come temevo, e i miei comunicati che hanno preceduto le elezioni ne sono la prova, se il centrodestra non trova la quadra andando sempre diviso il paese resterà in mano a un'amministrazione di minoranza». Detto ciò, e facendo gli auguri di buon lavoro al sindaco Carlo Medici, Federico Francia sancisce la «definitiva rottura con il dottor Giuseppe Mochi, compagno di mille battaglie e – spiega - amico che rispetto profondamente, ma che ormai rappresenta il passato come altri politici».
«Lo devo ai miei oltre trecento elettori, lo devo alla mia famiglia e soprattutto alle idee che da sempre hanno caratterizzato la mia passione politica. Ci tengo molto – aggiunge Francia – a dare sin da ora la massima disponibilità da parte mia e dei ragazzi che mi hanno appoggiato a creare un progetto comune che esce ormai da una fase embrionale per diventare realtà. Una nuova generazione di giovani che facciano politica per passione e dovere e che sono già al lavoro per una prossima candidatura».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400