Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Inizia l'era di Carlo Medici
0

Inizia l'era di Carlo Medici

Pontinia

Si è ufficialmente insediato il Consiglio comunale di Pontinia, con il sindaco Carlo Medici che martedì sera ha prestato giuramento sulla Costituzione italiana e illustrato ai numerosi cittadini presenti nella sala consiliare il proprio programma elettorale. Si è parlato di agricoltura, infrastrutture, opere pubbliche, ma anche di lavoro, di servizi sociali e degli aiuti che un ente locale può fornire alla propria comunità in questo periodo di crisi. Nessun particolare colpo di scena nel corso di questa assise civica, con gli esponenti delle opposizioni che hanno preannunciato quale sarà la loro linea politica nel prossimo quinquennio. Il consigliere Alfonso Donnarumma, al quale ha fatto eco Giuseppe Mochi, si è augurato che l’amministrazione di Carlo Medici possa incarnare il rinnovamento di cui tanto si è parlato in questi mesi, specie nel modo d di fare politica. L’avvocato, riallacciandosi al tema della trasparenza amministrativa, ha dunque spronato la parte politica a convocare i Consigli comunali ad orari più consoni per garantire maggiore partecipazione. Paolo Torelli, a nome de Il Girasole per Pontinia, ha invece preannunciato che da parte loro non sarà precluso il dialogo a nessuno, ma che intraprenderanno una opposizione costruttiva, cercando di condividere idee e progetti, laddove possibile, che facciano il bene della città. Dopo le formalità di rito, Carlo Medici ha illustrato quale sarà la sua squadra di governo. Ad affiancarlo in giunta, Patrizia Sperlonga, anche vicesindaco, Giovanni Bottoni, Matteo Lovato, Beatrice Milani e Luigi Subiaco. Al momento ancora non sono state rese note le deleghe conferite a ciascuno di loro, ma emerge invece con chiarezza un dato politico. Carlo Medici ha cercato di coniugare l’esigenza di rinnovamento con la continuità amministrativa, senza calcare troppo la mano né in una direzione né tanto meno nell’altra. Chiaramente garantendo anche una consistente presenza femminile, anche alla luce dei risultati ottenuti dalle donne al voto del 5 giugno. Ecco che quindi entra in giunta Matteo Lovato, classe 1988, e restano fuori invece Valterino Battisti e Franco Pedretti, con il ruolo di “rappresentante” della continuità incarnato da Luigi Subiaco. Mosse oculate dal punto di vista politico per il sindaco Medici, che in primo luogo sarà chiamato a garantire la stabilità di governo. A ricoprire il ruolo di presidente del Consiglio comunale, invece, sarà l’ex sindaco Eligio Tombolillo, con l’amministrazione comunale che, conclusi gli adempimenti, potrà finalmente iniziare a lavorare per dare risposte concrete alla città di Pontinia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400