Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




consiglio comunale pontinia

Il consiglio comunale di giovedì

0

Ex Hilme e beni condivisi, arriva l'ok dal Consiglio

Pontinia

Ex Hilme, regolamento per i beni condivisi e piano di protezione civile: arriva l'ok dal consiglio comunale. Nella seduta di giovedì sera maggioranza e opposizione si sono confrontate per quasi due ore sugli argomenti, in una seduta dai toni pacati. A parte qualche prevedibile polemica sul progetto dell'ex Hilme.

La maggioranza ha infatti provveduto a eliminare la riqualificazione dal piano triennale delle opere pubbliche e a illustrare il progetto - a relazionare è stato l'assessore Giovanni Bottoni - previsto  per l'ex sito industriale. Sfruttando il piano casa - il termine scade tra circa due mesi -, si punta a realizzare dell'housing sociale con una buona percentuale di alloggi (si è parlato di più di dieci appartamenti) a canone calmierato. Il consigliere di minoranza Giuseppe Mochi è stato critico sul punto, ricordando come la riqualoficazione dell'ex Hilme sia stata uno dei tormentoni delle ultime campagne elettorali. Mentre ora il progetto iniziale (spazi polivalenti e mercato a km zero) viene abbandonato. A rispondere sul punto sono stati sia il sindaco Carlo Medici che il presidente dell'assise Eligio Tombolillo, i quali hanno spiegato che rispetto ad allora la situazione è mutata, dal momento che sono in via di perfezionamento le pratiche per l'acquisizione di altri immobili. Inoltre, è arrivata l'opportunità del piano casa, con la possibilità di realizzare delle volumetrie aggiuntive da sfruttare, appunto, per provare a dare una risposta alle tante istanze della cittadinanza in materia di alloggi a canone calmierato. Il consigliere di minoranza Alfonso Donnarumma, invece, ricordando l'acquisto per circa 600mila euro da parte dell'ente, ha espresso delle perplessità ricordando come, a suo dire, gli enti pubblici non debbano pensare a fare gli imprenditori.  

Il punto relativo al piano di protezione civile è stato invece illustrato dalla delegata Maria Rita D'Alessio, che ha ripercorso le tappe che hanno portato alla redazione di questo strumento obbligatorio. Per quanto riguarda Pontinia, con dei tecnici sono state considerate tutte le potenziali situazioni pericolose che si potrebbero verificare, compreso il rischio chimico e industriale, e tutte le strategie da mettere in atto in situazioni d'emergenza. Soddisfatti dell'operato, tutti i consiglieri hanno approvato all'unanimità. 

Con i soli voti della maggioranza e l'astensione di Mochi e Donnarumma è stato invece approvato il regolamento per i beni condivisi. Uno strumento utile e necessario per disciplinare i rapporti tra cittadini ed ente locale per quanto riguarda le collaborazioni volte a riqualificare o a effettuare la manutenzione sul patrimonio. Il consigliere Giuseppe Mochi ha parlato di un regolamento troppo "cervellotico" per delle iniziative che in passato erano state svolte senza dover ricorrere a simili strumenti. L'assessore alla Promozione del Territorio Matteo Lovato, che ha illustrato il punto, ha però replicato spiegando che si tratta innanzitutto di uno strumento di semplificazione, attraverso il quale potrebbero essere previsti anche degli sgravi fiscali per chi decida di dare una mano al Comune con tali progettualità. Poi, discorso non da meno, - ha evidenziato anche il sindaco Medici - serve a garantire le necessarie e obbligatorie coperture assicurative in caso di incidente. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400