Per riuscire a chiudere il bilancio 2015 senza i conti in rosso, l’amministrazione comunale di Pontinia ha dovuto effettuare una serie di drastiche riduzioni cercando di razionalizzare le spese, col rischio di potenziali ripercussioni sulla società “Trasco”, che per l’ente svolge il trasporto scolastico e il servizio mensa. Ma a cosa sono dovute le discrepanze rispetto al 2014, in cui tutto era filato liscio? In buona parte alle riduzioni dei trasferimenti statali (prevedibili e previste dall’ente, come emerge dai bilanci), in parte dall’accertamento di inferiori entrate per le tasse rispetto a quanto ipotizzato e in parte, infine, dall’aumento imprevisto di alcune spese. 

Possibili ripercussioni
anche sui conti della società partecipata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ti potrebbe interessare

Mobilità, la terza via è l'anello ciclabile

Cinque piste connesse tra loro che collegano centro e periferia, turismo e servizi. La proposta di Agenda21 in una mappa