Nella giornata di mercoledì i carabinieri della Compagnia di Terracina, coordinati dal capitano Margherita Anzini, hanno svolto un servizio di controllo del territorio a largo raggio, finalizzato alla repressione dei reati contro la persona e il patrimonio. In particolare, i carabinieri di Priverno hanno controllato la zona tra Priverno e Roccasecca dei Volsci. E, al termine delle operazioni, hanno risolto una questione relativa ad un furto perpetrato alcuni mesi fa ai danni dell’Isiss “Teodosio Rossi” di Priverno.

Durante le vacanze di Natale, nella struttura scolastica di Via del Montanino, diretta dalla dottoressa Anna Maria Bilancia, situata in una zona piuttosto isolata, dall’aula di informatica era stato asportato un computer del valore di 400 euro. Mercoledì i militari dell’Arma hanno identificato e deferito, in stato di libertà, per concorso nel reato di furto aggravato due giovani, uno dei quali ancora minorenne. Sarebbero loro i responsabili del furto nell’Istituto superiore privernate.