Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

.




Le immagini della rapina
0

Presi i rapinatori
della farmacia

Priverno

Sono stati arrestati ieri mattina, intorno alle cinque e mezzo, i tre autori della rapina ai danni della Farmacia Piacitelli di via Po, a Frosinone. Sono tre giovani, tra i 25 e i 33 anni, tutti residenti a Priverno. Si tratta di Simone Di Raimo, 25 anni, Vincenzo Monacelli, 33enne, e Simone Mastrogiacomo, di 28 anni. La rapina era stata messa a segno il 2 settembre scorso nel capoluogo ciociaro. Le indagini dei militari del Reparto operativo e del Nucleo investigativo del Comando provinciale carabinieri di Frosinone, unitamente ai colleghi dell’Aliquota operativa della locale Compagnia, alla fine hanno portato all’identificazione e, poi, all’arresto degli autori, ora rinchiusi nel carcere di Frosinone. 

Grazie alle testimonianze e alle immagini delle telecamere, i carabinieri sono riusciti a ricostruire esattamente la dinamica della rapina. Una volta localizzato l’obiettivo, uno dei tre, Mastrogiacomo – nella sua abitazione sono stati trovati gli abiti che indossava il giorno in cui è avvenuta la rapina, oltre a una pistola giocattolo – sarebbe entrato nella farmacia come un normale cliente. Subito dopo, ci sarebbe stata l’irruzione di Monacelli e Di Raimo, volto travisato con un cappuccio e occhiali da sole. I due si sono diretti verso la cassa e, puntando la pistola alla testa di una giovane cliente, hanno ripetuto il solito rituale: “Dateci tutto e non le succederà niente!”.

Una volta arraffati i soldi – 2.120 euro in banconote di diverso taglio – i tre sono fuggiti. Percorso a piedi un centinaio di metri, hanno raggiunto il complice, già a bordo di un’Audi A2. Tutto si è svolto con estrema rapidità, ma un passante ha annotato la targa e il tipo di macchina, avvisando il 112. Dopo pochi minuti una pattuglia dei carabinieri ha intercettato l’Audi ed è iniziato un lungo inseguimento. Durante la fuga, i rapinatori si sono liberati di un sacchetto con i cappucci e altro materiale utilizzato per il camuffamento. Sulla regionale 156, al confine tra le province di Frosinone e Latina, l’Audi ha deviato per Prossedi, facendo perdere le tracce.

Gli inquirenti vagliano con attenzione tutti gli indizi raccolti, ricostruiscono il puzzle e arrivano a identificare i tre rapinatori. Ieri mattina, gli arresti dei carabinieri di Frosinone, con il supporto logistico dei colleghi di Priverno e della Compagnia di Terracina. Mastrogiacomo è stato trovato nella propria abitazione, Di Raimo da un amico e Monacelli in un albergo. A casa di quest’ultimo sono stati trovati 800 euro, probabilmente parte della refurtiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400