Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

.




Foto scattata da un genitore nelle strutture scolastiche locali
0

Scuole abbandonate
Un tour nel degrado

Priverno

Se non apparisse blasfemo, sarebbe proprio il caso di dire “Se questa è una scuola!”. Abbiamo registrato, negli ultimi tempi lagnanze di diverso genere. Questa volta un genitore ha redatto un book fotografico sulle condizioni in cui versano i vari edifici scolastici. Il signor Giuseppe Scarpinella ha redatto una sorta di “cahier de doleance”, che ci limitiamo a riportare senza alcun commento. Scuola materna di Borgo Sant'Antonio: muri imbrattati, problema risolto grazie a genitori volontari; cortile solo ora ripulito da escrementi di ogni genere, ma manca ancora qualcosa.

Scuola elementare San Lorenzo: piano terra inutilizzabile,a causa della forte infiltrazione di umidità e acqua dall'esterno e dal sottosuolo; bagni allo stato brado, cortile realizzato dal Comitato dei genitori danneggiato nella palizzata e trascurato; caos all'entrata del plesso scolastico, senza regolamento attuativo che impedisca l'accesso alle automobili dei non addetti ai lavori, che più di una volta hanno sfiorato i bambini che varcano il cancello fatiscente e stretto, nonostante l'area disponga di un ampio parcheggio in diversi punti all'esterno; recinzione confinante con il campo sportivo in un tratto divelta e lasciata pericolante; continui furti di materiale didattico e computer. 

Scuola elementare di via Giacomo Matteotti: effettuata manutenzione negli scantinati, decine di grossi ratti trovati morti all'interno nel mezzo delle acque luride scaricate a dispersione sotto gli edifici scolastici;uscita della scuola regolata dalla polizia municipale, sempre con la massima allerta, ma vicino ai cassonetti della raccolta differenziata posti proprio a margine dell'uscita. Scuola dell'Infanzia piazzale Metabo: effettuata manutenzione della cucina, cortile ancora trascurato, facile accesso a malintenzionati, considerato che l’attiguo centro anziani è soggetto a continui furti; materiale didattico fatiscente ed altro ancora.

Scarpinella ha dimenticato il sequestro della sala sporzionamento dei pasti da parte dei carabinieri del Nas. Scuola elementare di Madonna del Calle: materiale didattico e computer rubati, cortile adesso sistemato, oggetto di continui allagamenti. E si ferma qui l’indignato genitore che, pur non accusando nessuno, vorrebbe che amministrazione direzioni scolastiche e genitori mostrassero maggiore sensibilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400