Il consigliere comunale Marcello Pastore torna ad affrontare le questioni inerenti la videosorveglianza di Sabaudia e lo fa con una nuova lettera indirizzata al sindaco, al comandante della polizia locale e anche al prefetto. Oggetto della missiva è la richiesta, la seconda, di effettuare un sopralluogo presso la sala di controllo del sistema di videosorveglianza del Comune di Sabaudia. "Atteso che la mia prima richiesta del 26 febbraio non ha ancora trovato accoglimento, - scrive Pastore in una nota - consiiderato il momento di urgenza determinato dai continui episodi di vandalismo che continuano a verificarsi nel centro abitato a danno di luoghi pubblici e privati, vengo a rinnovarle per la seconda volta l'istanza" - afferma rivolgendosi al sindaco -. In caso di mancata risposta, infine, il consigliere di minoranza preannuncia che si rivolgerà nei tempi fissati da legge alle autorità competenti affinché si ottemperi all'istanza.