Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




0

Lo Sportello del Cittadino approda a Molella

Sabaudia

Promossa una petizione per potenziare i servizi dello sportello Asl

Lo sportello del Cittadino torna a Molella domenica 13 marzo 2016,  dalle 9 alle 12, in prossimità della chiesa. Come sempre sarà a disposizione di tutti coloro che vorranno presentare idee e progetti per la città, ma anche per chi ha esigenza di portare alla luce problematiche, soprusi subiti dall’amministrazione comunale e situazioni spiacevoli a cui il Comune stesso non dà risposta.

 

La giornata di domenica è però dedicata principalmente alla prosecuzione della raccolta firme per una petizione volta a chiedere la garanzia per la continuità dello Sportello per gli utenti ubicato presso l’Ufficio Medicina di Base e Piani Terapeutici dell’Asl di Sabaudia, in via Conte Verde, e chiuso da oltre tre mesi a causa dell’assenza (per motivi di salute) dell’unico operatore assegnato allo stesso, nonché per ripristinare e/o integrare l’erogazione dei Servizi a beneficio dell’utenza (per esemplificare: ortopedia, igiene, ginecologia, corso pre-parto, mammografie e  radiografie ecc.). Questo perché si rivela l’abbandono e la progressiva riduzione dei servizi nella sede di Sabaudia in favore di altri comuni, tra l’altro di dimensioni notevolmente più piccole e meno baricentrici rispetto ai due ospedali di Terracina e Latina.

 

“Una situazione insostenibile considerata la tipologia delle prestazioni erogate da tale sportello, tra queste le esenzioni per il  reddito e patologia, la  scelta del medico, la richiesta della tessera sanitaria, i piani terapeutici e le ricette per i pazienti celiaci – commenta il consigliere Giada Gervasi – Tutti servizi di importanza primaria che se interrotti possono mettere a rischio la vita stessa dei cittadini o abbandonarli in situazioni di difficoltà estrema. Si parla infatti di  anziani,  bambini e di tutte le persone non autosufficienti affetti da patologie, per le quali la chiusura di questo servizio significa vedere calpestati i loro diritti”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400