Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Il Tar dice no allo stop alla centrale a biomasse

Il Tar di Latina

0

Deposito impossibile da condonare, la decisione per villa Fendi

Sabaudia

Niente sanatoria per il secondogenito di Franca Fendi sul lungomare di Sabaudia. Il provvedimento di diniego è stato emesso dagli uffici comunali alla fine di ottobre (è il diniego n. 183), con il relativo avviso a firma del responsabile del settore che è stato pubblicato ieri sull’albo pretorio come prevede la normativa vigente. L’istanza, inoltrata da Luca Formilli - secondogenito della stilista Franca Fendi -, è stata avanzata nel 2004 ai sensi della legge 326 del 24 novembre 2003. La richiesta era volta a ottenere il condono di alcuni locali deposito che, come si legge nell’avviso di diniego, sono stati realizzati in assenza dei prescritti titoli abilitativi. Parliamo di un immobile situato sul lungomare di Sabaudia, quindi in un’area sottoposta a una miriade di vincoli di tutela. Esaminata la pratica, l’ufficio Condono edilizio ha formalizzato il proprio diniego all’istanza di Luca Formilli. Contro l’atto, come da procedura, è possibile un eventuale ricorso al Tar.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400