Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Sorpresi a rubare pigne  Denunciati dalla Forestale
0

Sorpresi a rubare pigne
Denunciati dalla Forestale

Sabaudia-San Felice Circeo

Ormai la vendita delle pigne rubate rappresenta un vero e proprio business e, nonostante la stagione del raccolto sia solamente agli inizi, nel Parco nazionale del Circeo la razzia del legname è già iniziata. Per questo motivo gli agenti del Corpo Forestale dello Stato della sezione di Sabaudia, comandati dall’ispettore superiore Alessandro Rossi, hanno intensificato i controlli su tutta l’area protetta, arrivando, nei giorni scorsi, a denunciare tre persone. Tuttavia, considerata l’estensione del Parco nazionale del Circeo e soprattutto la modalità d’azione con cui vengono rubate le pigne, non è cosa semplice individuare i responsabili.

A febbraio erano stati
recuperati circa 20 quintali provento di furto.

Diverse sono le tecniche utilizzate, con le operazioni di raccolta illecita che in genere vanno avanti a lungo durante il giorno, fino ad arrivare poi, e questo avviene di sera, al recupero di quanto si è riuscito a portar via. Piuttosto di frequente coloro che compiono questo furto ai danni dello Stato, perché di ciò si tratta, utilizzano dei rampini. Ammassano quante più pigne riescono e poi, approfittando del calar della sera, passano poi a raccoglierle. Nelle scorse settimane gli agenti del Corpo Forestale avevano già recuperato un ingente quantitativo di pigne rubate nel Parco, occultate in grossi sacchi neri che ignoti ancora non erano riusciti a portar via. 

Così sono stati intensificati i controlli nelle aree potenzialmente più a rischio e nei giorni scorsi sono state individuate e fermate tre persone proprio mentre cercavano di caricare all’incirca quattro quintali di pigne rubate su un furgone. Identificati, i tre, tutti di nazionalità Italiana, sono stati denunciati per furto ai danni dello Stato. Le pigne, che vengono vendute sul mercato nero per qualche decina di euro a quintale, sono state invece recuperate. I controlli in materia saranno intensificati ulteriormente nei prossimi mesi, quando, per la maggiore presenza di pigne, come accaduto a febbraio dello scorso anno col recupero di circa 20 quintali, i raccolti potrebbero essere peggiori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400