Si è conclusa un'ora fa circa la visita del presidente del Consiglio dei ministri - Paolo Gentiloni - al cantiere del futuro Ospedale dei Castelli Romani, sulla via Nettunense.

Accanto a lui, il governatore del Lazio - Nicola Zingaretti -, il sub commissario alla Sanità del Lazio Giovanni Bissoni, il direttore generale della Asl Roma 6 Narciso Mostarda e decine di autorità del territorio e nazionali.

Dopo una visita ai futuri reparti ospedalieri, Zingaretti, Bissoni e Gentiloni hanno parlato ai presenti nella grande hall del futuro ospedale.

L'annuncio più interessante ha chiaramente riguardato il livello locale: l'ospedale castellano sarà aperto entro il primo semestre del 2018; in più, Bissoni e Zingaretti hanno spiegato come il Lazio si stia apprestando a uscire dal commissariamento della Sanità regionale, con nuovi investimenti sulle strutture e con stabilizzazioni del personale precario, oltre a nuove assunzioni.

Gentiloni, intervenuto per ultimo, ha spiegato che il Lazio rappresenta un'eccellenza nel rientro all'interno dei parametri di legge per quanto riguarda la Sanità, spiegando anche che l'ospedale dei Castelli rappresenterà un'eccellenza per tutta la Nazione.