Cercasi medici al Pronto Soccorso. L'assalto degli utenti alla struttura d'emergenza del Goretti ripropone ancora una volta il problema prioritario legato al reclutamento di un numero accettabile di operatori sanitari. Una situazione di estrema difficoltà che il responsabile del Pronto Soccorso aveva denunciato in tempi non sospetti. Il 22 giugno scorso, proprio con l'avvio della stagione estiva, il direttore del Pronto Soccorso, Mario Mellacina, aveva inviato una nota in direzione, reiterando nuovamente la richiesta di procedere all'assunzione di medici a tempo determinato, "per sopperire a contingenti esigenze di carenza di personale". Un'istanza presentata "al fine di garantire l'erogazione dei livelli essenziali di assistenza". La ricerca di personale da parte dell'Asl di Latina non ha sortito effetti positivi. Basti pensare che si è provato ad assumere medici a tempo determinato attraverso le graduatorie dell'Ares 118, dell'Asl Roma 3 e dell'Asl Roma 2. Nessun candidato seppur con i titoli, ha manifestato la propria disponibilità a trasferirsi a Latina.

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (12 agosto 2017)