L'unione fa la forza, soprattutto quando da soli sarebbe impossibile arrivare all'obiettivo finale, in questo caso importanti finanziamenti regionali. È questo lo spirito che ha spinto il Comune di Sermoneta a costituire ed entrare a far parte di un'associazione di Comuni per la gestione di rifiuti urbani, per interventi da attivarsi sui territori, anche in azione di partenariato con i soggetti pubblici gestori della raccolta differenziata dei rifiuti biodegradabili. Diverse interlocuzioni ed incontri di coordinamento, in relazione a due distinti bandi della Regione Lazio (isole ecologiche e attività di compostaggio) hanno fatto ravvisare l'opportunità di produrre un'istanza di contributo ed una proposta di interventi in forma associata tra la amministrazioni comunali di Latina, Sabaudia, Pontinia (che sarà capofila del progetto), Sermoneta, Aprilia, poste tutte nel territorio della provincia di Latina, con l'intento di promuovere un'azione unitaria e coordinata, in materia di gestione integrata dei rifiuti, nell'ambito di una vasta e significativa area della provincia intensificando i connotati comuni e "territoriali" degli interventi. La Giunta ha approvato l'atto costitutivo dell'associazione e i progetti di fattibilità, per 200mila euro di potenziamento del centro raccolta e dell'isola ecologica, mentre per quanto concerne le attività di compostaggio ed autocompostaggio una cifra simile, che permetterebbe di coinvolgere una buona percentuale delle utenze servite dal Comune con l'acquisto di un ulteriore composter.