Con l'apertura, tempo permettendo prevista per oggi, di due cantieri, si apre una stagione importante per il Comune di Sezze sul versante dei lavori pubblici, con due prime iniziative che mirano a recuperare due strutture importanti per la città. La prima, per ovvii motivi, riguarda l'edifico che fino all'anno scolastico 2015/2016 ha ospitato la scuola Primaria, in località Colli, di fronte alla chiesa dei Santi Sebastiano e Rocco. La struttura era risultata danneggiata dopo un sopralluogo nel settembre 2016, alla vigilia dell'inizio dell'anno scolastico. Diverse crepe si erano aperte a ridosso dei muri portanti e tutto aveva fatto ipotizzare che la causa fosse da imputare al terremoto che qualche settimana prima aveva distrutto diversi centri abitati del reatino e della parte sud delle Marche. Da lì la chiusura, con i bambini spostati all'interno dei locali messi a disposizione dalla parrocchia di Santa Lucia e la ricerca di fondi per il ripristino. I fondi, circa 150mila euro sono arrivati e da oggi si procederà a lavorare per sistemare la scuola e renderla utilizzabile, almeno nelle intenzioni, per il mese di aprile, permettendo ai piccoli studenti di tornare nelle aule già in questo anno scolastico. Altrettanto importante l'apertura di un altro cantiere prevista sempre per oggi, quello della piazza San Lorenzo, nel cuore del centro storico. In questo caso erano state alcune vicissitudini a far rischiare di perdere il finanziamento, ma l'amministrazione è riuscita a recuperare le somme e oggi dovrebbero iniziare i lavori per il recupero e la valorizzazione del quartiere. Per questo motivo, considerata la necessità di disciplinare la circolazione stradale al fine di garantire la sicurezza di tutti gli utenti della strada e consentire il regolare svolgimento delle operazioni, il settore Polizia Locale del Comune di Sezze ha emesso nei giorni scorsi un'ordinanza che istituisce il divieto di transito e di sosta, con rimozione forzata, dalle 7 di oggi fino al termine dei lavori su Via della Libertà, Via Dante, Vicolo Marte, Vicolo Saturno e Piazza San Lorenzo. Sarà vietato parcheggiare anche nello spazio delimitato da stalli a pagamento in Porta Sant'Andrea lato chiesa. Nella stessa ordinanza sono stati autorizzati i mezzi della ditta che svolgerà i lavori (la Orfaro) a transitare in senso contrario al senso di marcia di Via San Carlo sino all'incrocio con Porta Sant'Andrea per il tempo necessario allo svolgimento delle manovre necessarie all'attività.