È stato individuato, rintracciato e arrestato uno dei due malviventi che lo scorso martedì ha aggredito brutalmente l'88enne vittima di una rapina all’interno della sua abitazione, in via Umberto I a Sezze, nel cuore del centro storico.

Si tratta di un 23enne, classe 1993, di origini marocchine, da qualche anno residente a Sezze e già noto alle forze dell’ordine per alcuni piccoli reati, furti e detenzione di sostanze stupefacenti. Proprio il fatto di conoscerne il passato ha permesso agli inquirenti di essere indirizzati verso il giovane.

Le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza, una proprio sul portone di casa della vittima, altre di attività commerciali presenti nella zona, seppur poco nitide, hanno permesso di individuare il 23enne e di arrestarlo.

A intervenire il Nucleo operativo radiomobile di Latina, che nel tardo pomeriggio di ieri ha proceduto all’arresto del giovane.

Gli inquirenti adesso cercheranno di metterlo alle strette per confessare chi sia il complice (dalle immagini si vedono distintamente due persone entrare in casa dell’anziana signora) e conseguentemente rintracciarlo.