Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Latina Vertical Sprint, tutte le novità a pochi giorni dalla grande scalata della Torre Pontina
0

Latina Vertical Sprint, tutte le novità a pochi giorni dalla grande scalata della Torre Pontina

Sfida al gigante

Tradizione e innovazione nella formula tecnica di assegnazione della vittoria finale. L’organizzazione ha studiato una nuova formula per rendere ancora più spettacolare la terza edizione del Reale Mutua Latina Vertical Sprint in programma il 10 gennaio 2016. Gara divisa in due manche. La prima, classica, prevede la partenza scaglionata ogni 20 secondi. L’atleta percorrerà la passerella fino all’ingresso della Torre Pontina, dove al passaggio azionerà il microchip, che consentirà, una volta giunti in terrazza, il calcolo del tempo percorso attraverso la rielaborazione dati della TDS (Timing Data Service). Per un calcolo effettivo, evitando magari rallentamenti lungo il percorso, a partire per primi saranno i big, tali in base ai risultati degli anni scorsi e al ranking internazionale. Completata la prima manche, si procederà con la seconda gara, cui prenderanno parte i dieci atleti con i tempi migliori conseguiti nelle “qualificazioni”, in base ai quali verrà definita anche la griglia di partenza. Lo start sarà simultaneo, per cui la seconda manche decreterà il vincitore assoluto, al termine di una prova resa più spettacolare dalle componenti che entreranno in gioco, come la resistenza e la scaltrezza nel superare un avversario che ti sta davanti. Ogni pianerottolo sarà monitorato per consentire lo svolgimento della gara nella massima trasparenza.
IMMAGINI REAL TIME
Non solo ai fini del regolamento, ma anche per consentire al pubblico di seguire da terra il Latina Vertical Sprint, sarà possibile vedere le immagini in tempo reale proiettati sui monitor allestiti ai piedi della Torre Pontina. Telecamere mobili consentiranno di immortalare i momenti più suggestivi, fino all’arrivo a 128 metri di altezza, dopo 38 piani e 727 scalini.
ALTRI BIG
Altri big della categoria hanno confermato nel frattempo la presenza. Su tutti Tomas Celko, slovacco, attualmente al secondo posto nel ranking mondiale Towerrunning, tra i più seri candidati a primeggiare e valido avversario di Emanuele Manzi, Gruppo Sportivo del Corpo Forestale dello Stato, detentore del record della tappa pontina (3’29’’). Un po’ come nella competizione femminile, ad insidiare il primato di 4’31’’, che appartiene ad Ivone Martinucci (Gp Valchiavenna), sarà la già citata Lenka Svabikova, della Repubblica Ceca, attualmente terza nel ranking mondiale Towerrunning. Altro top runner allo start, l’austriaco Lechner Norbert, sempre presente nelle prove in tutto il vertical che si esprime nel globo. Nomi che si aggiungono ad una lista già nutrita di atleti di spessore, ma al cospetto dei quali vorranno fare bella figura i pontini, da Laura Chimera, della We Run Latina, a Sergio e Giovanni Contenta (Asd Roccagorga).
REGOLAMENTO ED ISCRIZIONI
Per regolamento ed iscrizioni al Reale Mutua Latina Vertical Sprint consultare i siti www.maionestore.com e www.enternow.it. Fondamentale presentare il certificato medico agonistico sportivo con tesserino della società d’appartenenza. Chi non è tesserato, lo potrà fare con la Run Card Trail (Fidal) o l’Opes al momento della consegna del pettorale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400