La Cis Hydra Volley Latina torna vincitrice dalla trasferta campana, sul
campo della capolista Mobilya Aversa dopo una partita tiratissima nei
primi due set da entrambe le squadre e poi risolta al quarto con
un’accelerazione improvvisa a metà set fatta dalla squadra di Mr. Rifelli.
Nonostante la promozione già conquistata nella massima serie, Aversa non
regalava nulla agli avversari , anzi, combatteva su ogni pallone trovando
nell’opposto Santangelo un terminale d’attacco formidabile, ma la voglia
di vittoria dell’Hydra ha avuto la meglio, ed ora Fortunato e compagni,
con questo importantissimo risultato, si giocheranno sabato prossimo,
nello scontro diretto contro Castellana Grotte, la possibilità o meno di
centrare anche loro una storica promozione o passare attraverso la
lotteria dei playoff.
Equilibrio in avvio delle due formazioni, rotto da un ace di Fortunato e
successivo break pontino che arriva per prima in vantaggio alla sosta
tecnica, 8-5, ma al rientro delle squadre nuova parità con muro di
Grassano su Luca Bigarelli. Le squadre si marcano reciprocamente, nessuna
delle due riesce ad andar via, si gioca rispettando i cambi palla e
proseguendo a braccetto è la sempre la Cis Hydra a girare sopra anche
nella pausa successiva, 16-15. Ma nel continuo e successivo batti e
ribatti, la parità regna sovrana, 19-19 con i due opposti, Roberti e
Santangelo in evidenza per le proprie compagini: ma per il gioco delle
parti qualcuno prima o poi deve pur sbagliare, e allora arriva il break
decisivo dell’Hydra che, prima con un’azione di contrattacco e poi ancora
con il suo opposto, va a chiudere il set sul 25-22.
Stesso copione nella partenza del set successivo, assoluta parità, 5-5 ma
questa volta è la squadra di casa a girare avanti nel time out, 8-7 dopo
un servizio out di Quartarone: Aversa continua a fare gioco cercando di
poter scappare, ma i ragazzi di Latina restano attaccati al match e
operano un break importante di 3 a 0 portandosi sul 14-11, costringendo
Mr. Bosco a chiamare tempo. Grassano e Santangelo riportano le sorti del
match nel loro equilibrio, ma è nuovamente l’Hydra a portarsi avanti,
16-14. Grassano al rientro sembra indemoniato con due attacchi vincenti,
ma la Cis tiene botta e mantenendo una certa tranquillità e ordine in
campo, resta in vantaggio, 20-17. Basta poco però che Aversa ritrova il
pareggio con due errori in attacco della formazione di Mr. Rifelli: la
cosa non scompone la Cis che va sul 23-21 prima di subire l’ennesima
rimonta normanna ad opera del solito Santangelo, coadiuvato questa volta
da Libraro, che porta le due squadre ai vantaggi. Sembra una partita
infinita e dalle forti emozioni, ma anche questa volta è la Cis Hydra che
con il suo capitano Scott Fortunato va a chiudere il set sul 26-24.
Altro set ma migliore avvio per la squadra campana, 4-1 grazie a diversi
errori soprattutto in fase di costruzione per l’Hydra che cerca di non
lasciar scappare i propri avversari che arrivano in poco tempo sul 6-2,
portando Rifelli a chiamare time out. Il divario resta invariato anche
successivamente, 10-6 sempre per Aversa che gioca ora decisamente con più
ordine e determinazione non concedendo nulla alla formazione ospite.
L’Hydra prova a rientrare ma Libraro e soci li rimandano indietro
regolarmente fino all’attacco di Cittadino che porta le squadre alla sosta
successiva conversa sopra, 16-12. Cittadino anche al ritorno in campo
delle squadre continua a fare male alla Cis con due muri consecutivi su
altrettanti attacchi pontini aumentando la forbice nello score che diventa
in breve 20-14. L’Hydra sembra tirare un po’ il fiato in questo finale di
set, Aversa allunga ancora e si avvia al rush finale giocando in acque più
tranquille forte del vantaggio, Rifelli opera qualche cambio ma i giochi
oramai sono fatti e Libraro mette a terra il pallone del 25-19 riaprendo
il match.
Nuova parità nel parziale successivo, 3-3 ma la Cis prova a mettere la
freccia e con un break va a girare 8-5 al time out tecnico e senza nessun
timore allunga sul 9-5 prima di un ritorno, prevedibile, della squadra di
casa. L’ace fortunoso di Luca Bigarelli la riporta sopra di quattro
lunghezze, 11-7 e poi con Razzetto al servizio va a + 5, 13-8. I ragazzi
di Mr. Bosco non vogliono deludere i numerosi tifosi intervenuti
quest’oggi per festeggiare la promozione in serie A e accorciano le
distanze con un ace di Santangelo che porta le squadre sul 13-10 Hydra.
Dopo la sosta con la Cis in vantaggio 16-11, ci si avvia verso il finale
del set e salgono le palpitazioni in casa pontina che vede non molto
distante il traguardo di un’importante risultato in veste promozione.
20-14 lo score, Roberti continua a bucare la difesa aversana, Santangelo
non gli è da meno, la Cis allunga e si procura poco dopo la palla match
sul 24-16 con un attacco di Roberti, ma Aversa non molla e mette a segno
due attacchi punto con il capitano Di Santi prima del punto decisivo del
25-18 di Bigarelli Alberto che chiude di fatto le ostilità.

MOBILYA VOLLEYBALL AVERSA - CIS RETI TLC HYDRA VOLLEY LATINA = 1-3
(22-25; 24-26; 25-19; 18-25)
AVERSA: Cittadino 10, Fasulo, Fabi 1, Giacobelli 3, Di Tommaso, Libraro
13, Di Santi 2, Grassano 12, Santangelo 22, Battista (L1), De Caria (L2).
N.e. Colarusso, Magnani. 1° all. Bosco, 2° all. Tornese.
HYDRA VOLLEY LATINA: Bigarelli A. 12, Razzetto 12, Fortunato 9, Bigarelli
L. 9, Quartarone, Roberti 20, Calcabrini, Di Belardino 1, Sorgente (L).
n.e. De Fabritiis, Caputo, Rondoni, D’Amico. 1° all. Rifelli, 2° all.
Schivo.
Arbitri: Sabia, Di Meglio.
Aversa: Bv 3, Bs 15, M 6
Hydra: Bv 7, Bs 10, M 7