L’ UnicusanoFondi espugna il campo del Taranto e si guadagna l’ accesso alla finale dei play off del girone H, in programma domenica prossima sul campo di Francavilla in Sinni. Una vittoria sofferta e di grande cuore, che permette ai rossoblù di gioire alla grande per un successo esterno che mancava dallo scorso novembre e che torna nella circostanza più importante.

LA PARTITA    

Tra i locali non c’è Marsili, squalificato, ma mister Cazzarò conferma le previsioni della vigilia aprendo le danze con il consueto atteggiamento aggressivo, presentando al centro dell’ attacco Genchi affiancato da Yeboah e Siclari. Tra le file dell’ UnicusanoFondi non ci sono gli squalificati De Martino e Dinielli; mister Mariani riparte dalla linea difensiva vista all’ opera nella finale di Coppa Italia, a centrocampo è Rinaldi a rilevare Catinali, mentre in attacco giostrano Nohman e Iadaresta con il supporto di Tiscione.

E che le squadre vogliano giocarsi le proprie carte fino in fondo lo si intuisce sin dalle prime battute. I fondani aggrediscono subito e dopo due soli minuti chiamano, con Ramceschi, il portiere di casa ad intervenire (diagonale su palla persa dei locali), mentre qualche istante dopo è Siclari a rispondere mandando di poco alto dopo un lancio invitante di Nosa. La gara rimane aperta ed intensa, ed a metà frazione è Calandra che si deve opporre alla grande ad una conclusione ravvicinata di Yeboah; poco dopo è Tiscione, dalla lunga distanza, ad impegnare Giordano con un calcio di punizione. Ma prima della mezz’ ora è il Taranto a trovare il punto del vantaggio: Siclari ruba un pallone alla difesa laziale, fa ripartire l’ azione e serve Mbida, il cui cross basso trova pronto sul primo palo lo stesso esterno pugliese che di testa mette in rete. Ed è l’ episodio che di fatto chiude la prima frazione, in quanto il prolungato possesso palla di Galasso e compagni non sortisce effetto alcuno.

 

Nel secondo tempo il Taranto sembra partire con maggior spessore e voglia di controllare e magari di chiudere il match. I rossoblù tendono ad aggredire gli universitari, e nelle fasi iniziali della seconda frazione tendono a rendersi pericolosi, con De Giorgi e Pambianchi. All’ altezza dell’ ora di gioco arriva la prima sostituzione di gara, e la effettua mister Mariani, che getta nella mischia l’ attaccante Meloni rafforzando l’ assetto offensivo. E qualche minuto dopo ecco il pareggio dell’ UnicusanoFondi: spizzata di Iadaresta per lo stesso Meloni, fallo in area di Marseglia (ammonito per la seconda volta e di conseguenza espulso) che vale il rigore per i rossoblù ospiti: dal dischetto Nohman insacca a mezz’ altezza. L’ inerzia del match sembra passare dalla parte dell’ undici pontino, che prova la via del raddoppio (Iadaresta, su giocata aerea, manda di poco alto), ma il Taranto prova a superare la fase di sbandamento, e crea due pericoli prima con Genchi -risposta di Calandra- e subito dopo con De Giorgi, che manda di poco fuori sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

La gara scivola verso i tempi supplementari, nei quali inevitabilmente la stanchezza la fa da padrone. Nella prima frazione extra, la prima chance è del Taranto, con il neo entrato Ancora che prova a gettare scompiglio nella difesa fondana, mentre prima del cambio di campo la grande occasione è per i fondani, con Pepe che di testa manda il pallone a stamparsi sulla traversa.

 Il secondo tempo supplementare è giocato sul filo dei nervi e della tensione, in campo e sulle panchine. Il pallino del gioco è nelle mani dell’ UnicusanoFondi, e non potrebbe essere altrimenti, visto che i tirrenici hanno bisogno solamente della vittoria. Gli ospiti spingono, creano occasioni e nelle estreme battute conclusive ecco che arriva l’ episodio decisivo: è Pippo Tiscione a trovare la coordinazione giusta su un errore della retroguardia di casa, ed ad insaccare il pallone che vale la vittoria.

TARANTO-UNICUSANO FONDI 1-2 dopo i tempi supplementari

TARANTO:  Giordano, De Giorgi, Marseglia, Ciarcià, Pambianchi, Guardiglio, Nosa, Mbida (16’ sts Alvino), Genchi, Yeboah (20’ st Gaetano), Siclari (4’ pts Ancora). A disp.: De Lucia, Ibojo, Chiavazzo, Scalzone, Lombardi, De Salve. All.: Cazzarò.

UN. FONDI:  Calandra, Galasso, Mazzei (1’ sts Pompei), Pepe, Tommaselli, Rinaldi (15’ st Meloni), Ramceschi, Alleruzzo, Iadaresta (12’ pts D’ Agostino), Nohman, Tiscione. A disp.: Saitta, Antonelli, Catinali, Sterpone, Martino, Avallone.  All.: Mariani.

ARBITRO: Lorenzin di Castelfranco Veneto (Zampese-Burgi)

RETI: 28’ pt Siclari (T), 23’ st Nohman (Uf, rig.), 17’ sts Tiscione (Uf)

NOTE: splendida giornata di sole, giornata molto calda, spettatori più di tremila; al 22’ st espulso Marseglia (T) per somma di ammonizioni, al 4’ sts allontanato Montervino, ds del Taranto, per proteste; ammoniti De Giorgi, Marseglia, Nosa (T), Alleruzzo, Ramceschi, Nohman (Uf) ; recupero 2’ pt, 3’ st, 1’ pts, 5’ sts.